lunedì 11 aprile 2011

Oh my god!

Chi conosce l'Eurovision Song Contest? Qui in Svezia vanno matti per questo concorso canoro, purtroppo quasi sconosciuto in Italia.
Che cos'è? E' un festival di Sanremo su scala europea. Ogni nazione è rappresentata da una canzone e la nazione che vince, ospita l'anno successivo il concorso.
Qui è talmente famoso che iniziano le selezioni nazionali a febbraio, 3 mesi prima del concorso.
Le selezioni vengono trasmesse sul uno dei canali della tv pubblica e i telespettatori possono votare per decidere chi mandare a rappresentare la nazione alla finale che quest'anno si terrà a Düsseldorf in Germania, dal 10 al 14 maggio con più di 40 nazioni rappresentate.
Stranamente l'Italia ci sarà e sarà rappresentata da Raphael Gualazzi, il vincitore della categoria Giovani dell'ultimo festival di Sanremo. Dico che stranamente l'Italia ci sarà perchè negli ultimi anni, non è stata rappresentata da nessuno.
E pensare che negli anni l'Italia ha pure vinto per 2 volte anche se l'ultima nel 1990 con Toto Cutugno che cantava una canzone molto europea, Insieme: 1992.
Credo che per l'Italia non ci siano molte speranze, ok che una canzone se è bella, è bella indipendentemente dalla lingua in cui è scritto il testo, ma quasi tutte le nazioni presentano una canzone cantata in inglese.
Come mai allora il titolo di questo post è Oh my god??? Perchè durante le selezioni svedesi è stata presentata una canzone, che non andrà in Germania, ma che è terribile, è una di quelle canzoni che se ti entrano in testa non ti escono più, un po' come i tormentoni estivi, una canzonetta, l'inno della primavera ormai arrivata anche qui in Svezia.

1 commento:

unitalianoinsvezia.com ha detto...

Beh, l'Eurovision Contest nasce proprio come "champions league" dei vari festival musicali nazionali come il nostro Sanremo o lo svedese Melodifestivalen.
Solo che, da noi, non ha mai preso, perché non sia mai che la massa di casalinghe italiane si metta ad ascoltare canzoni in una lingua che non capisce. :-D
Per questo la RAI ha smesso, ad un certo punto, di pagare la quota di partecipazione, di cui non riusciva a rientrare.
Quest'anno hanno deciso di riprovarci ma, invece di mandare un pezzo grosso alla Vecchioni (che, in effetti, sarebbe stato pressoché incomprensibile per un pubblico orientato allo schlager), hanno mandato il vincitore dei giovani... dubito che in Italia facciano più spettatori del nucleo familiare e di amici dello stesso Gualazzi. :-D