martedì 23 novembre 2010

EVS tour

In queste 2 settimane Kumulus, l'ente di accoglienza che mi ospita, sta facendo un tour nelle scuole di Kalmar län per far conoscere agli studenti l'EVS, e a noi volontari a turno ci viene chiesto di partecipare a questi incontri.
Lo scorso lunedì ho partecipato in una scuola di Hösgby, mentre ieri in una scuola di Nybro.
Il primo incontro è stato poco interessante, poche domande da parte degli studenti che non sembravano molto interessati a partecipare ad un progetto di volontariato all'estero. L'incontro di ieri invece è andato molto bene, forse anche perchè avevamo davanti ragazzi che studiano in una scuola che in Italia potremmo catalogare in "turistico-alberghiera" e quindi molto propensi ad andare a fare un esperienza all'estero.
Dopo la presentazione fatta dalla responsabile dell'ente di accoglienza i ragazzi si sono fermati a chiacchierare con me e l'altra volontaria presente e a farci domande, come ad esempio quanti soldi ti danno, come spendiamo il tempo libero, in cosa consiste il nostro progetto, e altre curiosità.
Devo dire che partecipare a questi incontri non è per nulla pesante almeno per me. Ad esempio ieri la presentazione è durata circa un ora, poi fika di mezzora, un paio d'ore nell'atrio della scuola a chiacchierare con chi si fermava incuriosito dai manifesti che vedeva e per finire pranzo nella mensa scolastica a base di pasta al forno, devo dire molto buona.
L'unico inconveniente è che ho saputo di questo incontro domenica notte circa all'1, ma non per mancanza di organizzazione da parte dell'ente di accoglienza ma a causa mia; domenica dopo pranzo ho messo il cellulare a ricaricare e me ne sono dimenticato per tutto il giorno, prima d'andare a letto mi sono accorto che avevo ricevuto un messaggio alle 4 del pomeriggio in cui mi chiedevano se potevo partecipare all'incontro il giorno successivo, e l'appuntamento era alle 7:40 negli uffici dell'ente di accoglienza. Significava sveglia alle 6:30... Dopo aver imprecato in italiano, inglese, svedese e dialetto bresciano me ne sono andato a letto, il giorno dopo con poco più di 5 ore di sonno alle spalle è stata abbastanza una levataccia...

1 commento:

Angelo ha detto...

va a dormer primò la serò ;-)