sabato 23 ottobre 2010

Arrivar training

Come avevo scritto in questo post vi descriverò le attività fatta durante l'arrival training, i quattro giorni trascorsi a Stoccolma assieme ad altri 20 ragazzi appena arrivati in Svezia.
Settimana molto utile, perchè ti permette di conoscere meglio il Paese che ti ospita e ti da la possibilità di conoscere altri ragazzi che stanno vivendo la tua stessa esperienza.
Il corso dura 4 giorni, da martedì a venerdì e si svolge nel seguente modo:
Martedì: alla mattina non sono previste attività, ma solo l'arrivo di tutti i volontari a Stoccolma, io sono arrivato al lunedì a causa delle 6 ore di viaggio che ci sono da Kalmar a Stoccolma e con me altri 5 volontari, 3 da Kalmar e 2 da Malmö. Al pomeriggio attività di team building all'aperto, quindi attività in cui serviva la cooperazione di tutti per arrivare all'obiettivo nel tempo fissato (tra tutte le attività svolte una è stata veramente noiosa, tutti bendati in un prato dovevamo trovare una corda e riuscire a fare un quadrato con 5 persone per lato, l'esercizio è durato 30 minuti, ma mi sono sembrate 2 ore :)).
Nella foto uno degli esercizi fatti:



Mercoledì: al mattino lezione in aula sulla Svezia e gli svedesi e il pomeriggio incontro all'Office of the National Board for youth affairs nel centro di Stoccolma, dove ci sono stati spiegati i diritti e i doveri del volontario SVE, e altre cose burocratiche. Cose già spiegate dall'ente di invio prima della partenza ma che comunque non fanno mai male risentire. Il resto della giornata libera a Stoccolma, con un solo compito, osservare le abitudini degli svedesi.
Giovedì: al mattino in aula per discute delle abitudini degli svedesi osservate il giorno prima in giro per la città e discutere le differenze notate con le abitudini del proprio Paese d'origine, al pomeriggio l'attività più divertente di tutto il seminario: CLIMBING. A più di 10 metri d'altezza, comunque legato e messo in sicurezza, c'era da compiere un percorso tra alcuni alberi, camminando su una fune, camminando su un tronco e come ultima prova lanciarsi nel vuoto. Nella foto potete vedere appeso come un salame nel mio best moment :).



Venerdì: al mattino ultima lezione in aula su cosa significa fare lo SVE in Svezia e dopo pranzo ancora una visita in centro, per poi darsi l'arrivederci al nuovo anno, quando verremo richiamati tutti per il seminario di metà progetto, chissà se ancora con lo stesso gruppo o con altri volontari..

1 commento:

guido.minini ha detto...

Allora hai provato anche tu l'ebbrezza del vuoto... quando torni a casa ti porto ad arrampicare, non hai + scuse!!! ;)